Roby e Stefy Summer in France 2009 travel blog

Spingarda con sullo sfondo Saint Malo

Gli uomini senza paura dell'acqua fredda a Perros Guirec


Bene, si prosegue il viaggio.

Dopo le battaglie di Bayeux ed il fango di Mont Saint Michel, dirigiamo la prua verso Saint Malo ed entriamo così ufficialmente in Bretagna (non la Gran Bretagna, la Bretagna e basta).

Saint Malo è un paesino ridente in cui tutto viene presentato in stile corsaro. ...Cioè la Corsica non c'entra un c..., ma corsaro nel senso con la benda su un occhio e la gamba di legno insomma.

Così, ci rechiamo in prossimità del porto e ormeggiamo la Peugeot in un attracco a pagamento (una pinta di rum ogni ora o parte di ora); attraversiamo una porta della cinta muraria e , palesandoci alla guardia all'ingresso come Capitan Delo e la sua donna, Stephanie, detta "Spingarda", entriamo nel covo dei Sanmalonesi, Sanmaloniti, Sanma...ma minchia poteva chiamarsi in un modo più semplice sto cavolo di posto.

Il covo dei Sanma-qualcosa è un'insieme di vicoli racchiusi all'interno delle mura di cinta. Ci coglie subito l'attenzione la bottega di un certo Jean Claude, detto "la spugna" in quanto vende solo alcolici.

Parte subito la contrattazione per due botti di cidro bretone. Spugna non scendeva sotto i 3 dobloni a botte, io non ero disposto a salire più su di 1 e mezzo. Abbiamo risolto da buoni fratelli della costa, a 2 e 1/4, in più gli ho ceduto la Spingarda (cioè Stephanie) per un paio di mesi a fare i lavori più umili (mi aveva un pò stufato; da quando l'ho presa in cambio di Gustave, il mio pappagallo, non mi mollava più. Fra l'altro non è in grado di distinguere il babordo dal tribordo, e mi fa sempre sbagliare rotta, con Gustave non era mai successo).

Dopo pochi minuti di cammino, mi sento chiamare. Era Spugna, che mi ritorna indietro Stephanie incazz.. nero (pare che la Spingarda, appena sono uscito dalla bettola di Spugna, si sia attaccata ad una botticella di cidro boucher e se la sia scolata tutta...).

Così ho di nuovo alle calcagna la patella...Vabbè ho deciso, d'ora in poi la metto al timone, e io decido la rotta!

Salpiamo le ancore in favore di marea, fra l'altro a Saint Malo c'è una delle maree più ampie del continente e la Peugeot l'ho ritrovata a 250 mtri da dove l'avevo lasciata.

Spingarda al timone ed io alla bussola. In realtà alle bussole, poichè ho voluto provare il mio nuovissimo sestante multifunzione comprato al porto di Macao in società con il mio fratello di scorribande Maximilian Peace (Peace non è il suo vero nome, è detto in modo ironico , nel senso che fa trovare velocemente la pace eterna a chi si mette di traverso alla sua strada,..eh,eh,eh). Così, armati di sestante multifunzione e di bussola girometrica sul cruscotto, cazziamo la randa e via, con il vento a favore verso Perros Guirec, un centinaio di miglia da Saint Malo, nella mitica Costa d'Armor. Terra di strani uomini senza paura dell'acqua fredda che si sfidano cavalcando le onde su tavole galleggianti...Brrr.



Advertisement
OperationEyesight.com
Entry Rating:     Why ratings?
Please Rate:  
Thank you for voting!
Share |